You are currently browsing the tag archive for the ‘Pellet’ tag.

pelletsfusoL’aumento dell’iva sul pellet, dal 10% al 22%, previsto da un emendamento del Governo ed approvato dalla commissione bilancio del Senato, rischia di generare gravissimi effetti ancora una volta per l’entroterra ligure già duramente provato dalla crisi economica e il forte dissesto idrogeologico. Sono contrario ad un intervento che invece di aiutare i cittadini e le imprese, li punisce attraverso una scelta che deve essere assolutamente rivisitata.

Oramai sono molte le famiglie, anche in Liguria, ad usare il pellet per riscaldarsi, si tratta principalmente di famiglie che appartengono al ceto medio e popolare e credo che questa norma se verrà approvata in aula al Senato, senza interventi migliorativi, penalizzerà nuovamente i soliti noti.

L’aumento dell’Iva sul pellet così previsto si abbatte principalmente sul consumatore finale e risulta essere solo un’ingiustificata maggiorazione di cassa.

Il provvedimento non assicura i forzieri dello Stato: il mercato registrerà, con un aumento dell’Iva cosi proposta, una contrazione sui consumi di pellet, al punto che il gettito previsto sarà decisamente ridimensionato.

Un emendamento che non posso non definire paradossale, soprattutto se si considera che il gettito previsto dall’aumento dell’Iva dovrebbe servire all’istituzione di un fondo per la riduzione della pressione fiscale: se vogliamo aiutare i cittadini a pagare meno tasse facciamolo ma non prendendoli in giro: così si aggravano le condizioni economiche delle famiglie che già difficilmente arrivano a fine mese.

A chi in campagna elettorale promette la diminuzione delle tasse,dico, manifesti un impegno immediato per evitare l’avvento di questa assurdità. Impegnatevi a evitare nuove tasse, imposte o aumenti prima di annunciare ipotesi che rischiano di essere, per i nostri cittadini, favole per notti da incubo.

In ultimo ricordo che il pellet e’ un combustibile che contribuisce al raggiungimento degli obiettivi prefissati da Europa 2020 in termini di energia termica rinnovabile sostituendo i combustibili fossili, pertanto colpire l’energie pulite non solo lede economicamente i cittadini ma non aiuta a raggiungere parametri fondamentali per il prossimo futuro.

Auspico un impegno da parte delle Istituzioni, in primis della Regione , affinché faccia pervenire questa istanza al Governo.

Annunci