treno-578x289Arrivano, dunque, buone notizie per il nostro tanto amato trenino di Casella. Così almeno sembra. Non vorrei apparire scaramantico, ma considerate le circostanze precedenti, una timida diffidenza frena l’entusiasmo dovuto. Questa volta a differenza dell’anno scorso non esulto, perché preferisco attendere e guardare i fatti per come evolveranno. Troppe volte nel mio mandato da assessore ai trasporti del comune di Sant’Olcese ho assistito a promesse e impegni che sono caduti nel dimenticatoio, anche se riconosco che non è mai mancato da parte della Regione Liguria un impegno preciso che sino ad oggi ha consentito di salvare la Ferrovia Genova Casella.

Accolgo le notizie relative ai lavori di ristrutturazione sulla linea ferroviaria, come una buona novella nella speranza che sia la volta buona. Non voglio apparire pessimista semmai speranzoso, ma sono obbligato a ricordare a tutti che più di un anno fa nel corso di diverse riunioni erano state date assicurazioni che non sono state rispettate. Ho denunciato più volte il venire meno di questi impegni che puntualmente venivano rinnovati: essere scettici in questo caso non lo considero un fattore disfattista.

Speriamo, davvero, che sia la volta buona perché non si può più tollerare il continuo rinvio delle gare d’appalto: le risorse economiche ci sono e quindi i lavori di restauro siano realizzati il più presto possibile.

Perdonate la franchezza di quest’articolo …

 

Leggi articolo su Il Secolo XIX , Trenino di Casella si riparte

Annunci