Sant'Olcese-panoramaSe gli interventi politici e le risorse economiche destinate alle attività culturali, in ambito nazionale ma anche locale, si evidenziano esclusivamente per la loro continua diminuzione, dimostrando totale cecità in materia, a smarcarsi da questa tendenza è proprio il nostro Comune di Sant’Olcese che ha deciso di investire, nonostante la ristrettezza delle proprie potenzialità, sulla valorizzazione del nostro ricco patrimonio artistico.

In questi anni gestire il settore turistico-culturale non è stato per nulla semplice, soprattutto quando gli obblighi imposti dal patto di stabilità, e la poca attenzione legata alla dimensione della Cultura, ha depauperato notevolmente la capacità d’intervento delle piccole amministrazioni. Non ci siamo comunque arresi di fronte ad elementi scoraggianti, e con risorse limitatissime abbiamo cercato di sostenere comunque un’attività culturale sia sotto il profilo sociologico , sia a sostegno della promozione turistica-territoriale.

Con sincera soddisfazione, posso annunciare che nella ultima Giunta, abbiamo approvato un protocollo d’intesa che sottolinea ancora una volta l’attenzione alla valorizzazione della Cultura locale. Se l’orientamento nazionale protende a tagliare sulla Cultura, a Sant’Olcese abbiamo scelto, contrariamente a questo andamento, di investire maggiori risorse(soprattutto umane), riconoscendo il valore di crescita non solo economico ma soprattutto sociale. Questo atto, probabilmente è tra gli ultimi del mio mandato, e mi è gradito intenderlo come una piacevole eredità che lasciamo a chi continuerà nell’esercizio amministrativo del nostro Comune.

Se la crisi economica porta a chiudere i teatri, noi invece abbiamo deciso di accogliere la richiesta pervenuta dalla Compagnia Teatrale dialettale “Gli amici di Enzo”, concedendo alcuni spazi del nuovo centro socio-culturale per l’espletamento delle loro attività. La Compagnia Teatrale è costituita da attori amatoriali volontari, senza alcun scopo di lucro, la cui finalità statutaria si traduce in un opera di sensibilizzazione all’arte teatrale e dialettale in particolare con annessi scopi di beneficienza e solidarietà in favore di Enti, Istituti e Associazioni di volontariato.

Questo accordo rappresenta un’innovativa sinergia tra la compagnia teatrale,i servizi sociali e le istituzioni scolastiche, costituendo un valido strumento per promuovere iniziative di valorizzazione del patrimonio culturale locale e favorire contemporaneamente  la socializzazione e la crescita di persone appartenenti alle fasce più deboli della popolazione.

Si tratta di un’iniziativa volta a cogliere il significato della Cultura come occasione e motivo di crescita personale, con l’obiettivo di sostenere l’importantissima esperienza del volontariato che contraddistingue, con orgoglio, il nostro territorio. Infatti, ogni spettacolo od iniziativa promossa da “ Gli amici di Enzo” non avrà nessun scopo di lucro, ed eventuali ricavi monetari,dovuti esclusivamente a libere offerte, saranno indirizzati al sostegno della solidarietà e della beneficienza.

Puntiamo, attraverso la Compagnia de “Gli amici di Enzo” all’organizzazione di iniziative e manifestazioni che coinvolgano territorio e maggior numero di persone, prevedendo corsi di formazione e recitazione. Sarà un modo, questo, anche per divulgare il dialetto genovese, soprattutto tra le giovani generazioni grazie a una congiunta programmazione con le scuole, a tutela e salvaguardia del patrimonio culturale di appartenenza.

Con questa delibera si conclude un lavoro iniziato nell’estate del 2013 che conduce all’introduzione di un nuovo strumento per tutta la nostra collettività.

Scommettiamo dunque sulla Cultura, sul suo valore, sul suo contenuto scegliendo una fase sperimentale per il prossimo triennio, aprendo a una strada controcorrente, nella speranza che possa essere colto il significato.

 

Annunci