Genova. “Finanze pubbliche, crisi e difficoltà della macchina amministrativa, depauperamento dell’efficienza degli Enti pubblici: il vero problema non è riconducibile all’IMU.” Ha esordito così Massimiliano Tovo segretario UDC di Genova e assessore di Sant’Olcese intervenendo sulle difficoltà gestionali dei Comuni, guardando anche ai futuri impegni che dovranno essere assunti dai governi.il_patto_di_stabilita

“IMU si o IMU no, – dibattito sul quale da mesi è in corso un confronto senza esiti concreti e sul quale questo Governo ha intrapreso la sua azione. Ma dobbiamo – afferma Tovo -dirci la verità, dobbiamo dire ai cittadini, che probabilmente e giustamente sono più sensibili alle scelte relative al futuro dell’IMU, che il sostanziale problema non è legato a questa tassa, anzi si potrebbe superare introducendo nuove misure più eque e funzionali. La spada di Damocle che pesa sul futuro dei Comuni, che li sta riducendo nel potenziale delle loro azioni amministrative è il Trattato di Amsterdan , meglio conosciuto come Patto di stabilità interno . Discorsi che possono apparire tecnici ma che in realtà non lo sono, perché riguardano il futuro di tutti.”

Continua a leggere l’articolo su Genova24

Annunci