tutti con montiNon credo all’unione dei moderati fatta contro la Sinistra. Questa idea dove i moderati debbano essere sempre contro è obsoleta e appartiene a una metodologia nella quale io non mi riconosco. Credo a una diversa proposta dei moderati che sappia interpretare le istanze del momento : quindi i problemi dell’Italia e non i problemi di chi cerca disperatamente oggi di essere nuovamente nominato in parlamento . C’è qualcuno, forse in molti, che sta cercando di riciclarsi, in nome dei moderati e contro il suicidio dei moderati . Scusate la libertà del mio pensiero , ma che cazzo vuole dire ? È sufficiente dirsi moderati? È sufficiente dirsi e scoprirsi per Monti ? Per essere candidato ? Abbiamo una grande responsabilità che deve coincidere con gli interessi dell’Italia e non con gli opportunismi di pochi o dei soliti noti . Il momento è delicato , stiamo attenti a non scivolare in facili tentazioni che potrebbero far naufragare la nobiltà di un progetto autentico per l’Italia. Non si può inaugurare una campagna elettorale accusando o paventando e denigrando i possibili antagonisti politici : voglio vedere proposte se esistono ! Per quasi vent’anni la seconda repubblica si eretta su pro o contro il berlusconismo o il comunismo . E gli effetti li stiamo pagando seriamente ora, anche perché in questi anni il problema è stato solo legato alla questione della vittoria senza affrontare il problema del governare . Salvare l’Italia significa creare alleanze politiche in principio non del contro qualcuno sollevando fantasmi, ma in virtù di un programma !
“E nessuno mette vino nuovo in otri vecchi; altrimenti il vino nuovo spacca gli otri, si versa fuori e gli otri vanno perduti. Il vino nuovo bisogna metterlo in otri nuovi.”

 È sufficiente indossare un abito firmato Monti per sperare in una candidatura in parlamento ? Quanti cambi di casacca: il terrore di non essere più nominati dilaga e avanza più veloce di un virus influenzale . Operazione riciclaggio in azione solo per interessi personali, oltre ogni possibile previsione, altro che allerta Arpal. Mi auguro che se Monti accetterà di guidare o essere punto di riferimento per i moderati non includa chi un’ora fa sparava contro e ora esalta Monti come Salvatore . La vera rottamazione passa eliminando opportunisti e opportunismi di ogni tipo . Ma qualcuno parlerà dell’Italia ? Dei suoi problemi e di possibili soluzioni ? O questa campagna elettorale sarà “l’anticamera ” del festival di San Remo ?

Massimiliano Tovo, segretario UDC Genova

Annunci